Comunicati stampa

28.09.09 15:10

Sviluppo dell’approccio al movimento

 

I genitori dovrebbero stimolare i figli sin dall’inizio

Nella nostra società molti genitori badano ad uno sviluppo mentale dei figli adeguato alla loro età. Spesso però si trascura il fatto che anche l’attività fisica dovrebbe venire già stimolata quando i figli sono ancora piccoli. Il risultato di questo deficit è palese. Sempre più bambini e giovani sono in sovrappeso, in parte sono addirittura già obesi e soffrono di gravi malattie a ciò legate. Uno dei motivi principali di tale fenomeno è la scarsità di movimento. Il rapporto tra acquisizione e consumo di energia non è più equilibrato, neanche nella fase di crescita. Il Dr. Axel Armbrecht, medico dirigente del Deutsches Institut für Bewegungstherapie (Eutin) (= istituto tedesco di terapia del movimento), ritiene pertanto che i genitori dovrebbero stimolare adeguatamente i figli al movimento già quando sono ancora piccoli. “Date al Vostro bambino la possibilità di camminare a carponi su una superficie munita di diversi cuscini di grandi dimensioni”, consiglia il Dr. Armbrecht. Un bambino a cui sono state date poche opportunità di camminare a carponi avrà in futuro più difficoltà a reagire ad altri tipi di pavimento e ad altre situazioni spaziali.

È inoltre importante che i bambini provino già sin da piccoli ad esercitare dei movimenti inconsueti. Ecco un semplice esempio di esercizio: dopo che è stato cambiato il pannolino applicare un po’ di crema in diversi punti del corpo. Ciò stimola il bebè a cercare i punti dove si trova la crema e a indicare tali punti con il dito.

Foto: Komm in Schwung (= prendi lo slancio)


Prendi lo slancio

Movies